Archaeology

Alberto Sposito

Morgantina, il teatro ellenistico

Storia e restauri

Studia Archaeologica, 180
2011, 348 pp., 413 ill. b/n
Hardback, 17 x 24 cm
ISBN: 9788882656195
ISSN: 0081-6299
  • Add to cart
  • Add to cart
    •   Institutions

      Bound

      Format: Paperback
      ISBN: 9788882656195

      € 263,00 € 263,00 € 263,00

      eBook

      Format: PDF
      ISBN: 9788891311009

      € 210,40 € 210,40 € 210,40

    •   Individuals

      Bound

      Format: Paperback
      ISBN: 9788882656195

      € 101,00 € 101,00 € 101,00

      eBook

      Format: PDF
      ISBN: 9788891311009

      € 101,00 € 101,00 € 101,00

  • Abstract
  • Abstract

    Morgantina è un sito indigeno ellenizzato che si trova nellumbilicus Siciliae, molto noto per alcuni eccezionali reperti che, prima trafugati, sono stati esposti in alcuni musei stranieri ed oggi rientrati per essere esposti al Museo di Aidone. Del suo Théatron, costruito alla fine del sec. IV a. C., il volume presenta un consuntivo scientifico allo scopo di riepilogare il recente intervento di restauro in un quadro di lettura più generale; una sorta di cartella clinica, in cui sono riportati lo scavo archeologico, i vari reports e il primo restauro degli anni Sessanta, operato dalla Missio ne Archeologica Americana della Princeton University, lo stato del Théatron prima del recente intervento, le analisi e i risultati delle indagini, gli studi preliminari, le modalità d'intervento e i risultati raggiunti. Il volume, indirizzato ad archeologi, architetti e restauratori, è supportato da un apparato iconografico di circa 300 foto e più di 100 tra disegni, schede e tabelle.

    Alberto Sposito (Enna 1939), architetto, è professore ordinario all'Università degli Studi di Pa lermo. Ha insegnato alle Facoltà di Architettura di Firenze, Palermo, Agrigento e alla Kore di Enna, nei Corsi di Restauro Archeologico; attualmente insegna Tecnologia dell'Architettura nelle Facoltà di Palermo e Agrigento. Interessato alle questioni legate al restauro e al recupero dei beni culturali, ha scritto vari saggi in particolare su Morgantina, Solunto e la Villa Romana di Piazza Armerina. Di recente data sono i volumi Tecnologia Antica (2007) e Architettura Sistemica (2009).