Classical Period
  • Add to cart
  • Add to cart

    Bound

    Format: Paperback
    ISBN: 9788891309198

    € 120,00 € 120,00 € 120,00

    eBook

    Format: PDF
    ISBN: 9788891309457

    € 96,00 € 96,00 € 96,00

  • Abstract
  • Table of Contents
  • More about this title
  • Abstract

    Margarete Gütschow lavorò come archeologa a Roma presso l'Istituto Archeologico Germanico durante la prima metà del Novecento.
    Nata a Lubecca nel 1871, dedicò interamente la sua vita alla ricerca, collaborando con importanti studiosi a progetti di notevole rilievo scientifico. Per molti anni si occupò dell'allestimento del Museo della catacomba di Pretestato, famoso per sarcofagi di grande pregio storico-artistico, pubblicati per la prima volta dalla stessa Gütschow.
    La sua riconosciuta competenza nel settore della scultura funeraria le valse il titolo di Socia Ordinaria dell'Istituto Archeologico Germanico nel 1935.
    Attraverso la lettura di inediti documenti d'archivio è stato possibile ripercorrere la vita e il lavoro della studiosa, figura interessante anche per comprendere il ruolo svolto in quegli anni dalle donne, in special modo in un settore così peculiare come quello dell'archeologia.

    Raffaella Bucolo, Laureata in Archeologia presso l'università di Roma "La Sapienza", ha conseguito il diploma di licenza del "Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana" ed il titolo di dottore di ricerca in "Antichità Classiche e loro fortuna" presso l'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata".

  • Table of Contents

    INTRODUZIONE
    1. Lubecca e gli anni giovanili
    2. Il primo periodo romano (1910-1914).
    3. Berlino e le lezioni di archeologia.
    3.1 La prima pubblicazione: le ricerche sui capitelli corinzi (1921).
    4. Il ritorno a Roma e l'Istituto Archeologico Germanico del Reich. La revisione del Matz-Duhn, l'archivio fotografico e il Corpus dei Sarcofagi.
    5. Aby Warburg, Gertrud Bing e la Kulturwissenschaftliche Bibliothek.
    6. Gli studi e le pubblicazioni.
    6.1. Gli scavi presso la basilica di S. Croce a Ravenna (1927).
    6.2. Il sarcofago con Achille e Chirone nel Chiostro di S. Paolo f.l.m. (1928).
    6.3. I sarcofagi "classici" delle catacombe ebraiche di Villa Torlonia sulla via Nomentana (1930)
    6.4. I "Sarkophag-Studien" (1931).
    6.5. Il rilievo di "Elia Afanacia" (1932).
    6.6. Pelias e le sue figlie sul sarcofago degli Argonauti di Pretestato (1934).
    7. Le catacombe di Pretestato.
    7.1 I restauri dei sarcofagi e il Museo.
    7.2 "Das Museum der Prtextat-Katakombe", lo studio dei sarcofagi "classici".
    8. Gli ultimi anni a Roma e il ritorno in Germania
    9. Donne, archeologia e cultura.
    APPENDICE
    Tavola Cronologica
    Bibliografia

  • More about this title
    Anteprima Anteprima Anteprima