Classical Period
  • Add to cart
  • Add to cart
    •   Institutions

      Bound

      Format: Paperback
      ISBN: 9788891318589

      € 110,00 € 110,00 € 110,00

      eBook

      Format: PDF
      ISBN: 9788891318619

      € 110,00 € 110,00 € 110,00

    •   Individuals

      Bound

      Format: Paperback
      ISBN: 9788891318589

      € 35,00 € 35,00 € 35,00

      eBook

      Format: PDF
      ISBN: 9788891318619

      € 28,00 € 28,00 € 28,00

  • Abstract
  • Table of Contents
  • Authors/Editors
  • More about this title
  • Abstract

    Dall'Introduzionela caratteristica più peculiare e problematica del pensiero ellenistico greco risiede nella sua convinzione che gli individui possono bandire dalle loro vite tutte le interferenze contingenti e di aspirare, con il solo uso della ragione, alla condizione di invulnerabilità divina, di auto-sufficienza e di felicità. Questa tematica o ambizione non è certo del tutto nuova tra i moralisti greci. In diversi punti dei dialoghi platonici, ad esempio, Socrate e i suoi interlocutori discutevano già su quali fossero le condizioni e i requisiti di questa condizione divina nonché se il tentativo di raggiungere unesistenza così auto-sufficiente fosse un fine desiderabile, prima ancora che possibile. A volte Platone sembra essere attratto dalla vita governata dalla sola ragione, con i relativi beni dellauto-sufficienza e dellinvulnerabilità. In questi casi, il filosofo sembra suggerire che possiamodi sfuggire ai dardi della fortuna e ai terrori di una vita sia instabile che errante solo identificandoci con lattività della parte razionale dellanima. Ciò accade per esempio nel Gorgia, dove Socrate cerca di convincere Callicle a cercare soddisfazione rinunciando ai desideri impegnativi (492d1-495b6). Altre volte, invece, Platone pare ammettere che, per condurre delle esistenze simili, saremmo costretti a pagare un prezzo troppo alto: a rinunciare troppo ai nostri beni contingenti, in favore di cose e attività dotate di valore intrinseco[...].

  • Table of Contents

    Avvertenza del Curatoredei testi antichi e moderni
    . Quando cè la morte, non ci siamo noi: Epicuro sulla morte e sul piacere .1. La cornice storica: le teorie ellenistiche sul "saggio".2. Gli argomenti epicurei contro la morte
    . Piacere, felicità, .1. Il piacere, le affezioni e la soddisfazione dei desideri.2. Piacere e credenza .3. Piaceri cinetici e piaceri catastematici.4. Piacere, ?áñáá e íá
    . La giustizia e le virtù.1. La giustizia, gli stati psichici, lunità delle virtù .2. I contratti epicurei.3. Conclusioni
    . Amicizia e altruismo.1. Lamicizia associazionista e contrattuale.2. Amicizia e piacere ..3. Amicizia, felicità e invulnerabilità.4. Conclusioni
    . Ragione, responsabilità, i meccanismi della libertà.1. Razionalità e responsabilità.2. Lindeterminismo e la declinazione atomica.3. Tipi di riduzionismo.4. La libertà: un evento? (di Enrico Piergiacomi)

  • Authors/Editors
  • More about this title
    Anteprima Anteprima Anteprima