Conservation and Restoration of Cultural Heritage

Yuri Strozzieri

Luigi Poletti. Gli orientamenti del restauro nella prima metà dell'Ottocento

Stile, filologia, storia

L'ErmArte, 24
2021, 324 pp., 16 Col. tav.
Paperback, 17 x 24 cm
ISBN: 9788891319203
ISSN: 2612-4718

€ 105,00 - New Publications
  • Add to cart
  • Add to cart

    Bound

    Format: Paperback
    ISBN: 9788891319203

    € 105,00 € 105,00 € 105,00

    eBook

    Format: PDF
    ISBN: 9788891319227

    € 84,00 € 84,00 € 84,00

  • Abstract
  • Table of Contents
  • More about this title
  • Abstract

    Il XIX secolo è stato cruciale per lo sviluppo del restauro architettonico. Il modenese Luigi Poletti (1792-1869) fu una delle figure di spicco della scena romana: architetto, ingegnere e accademico, fu allievo di alcuni dei più influenti maestri del suo tempo come Antonio Canova e Raffaele Stern. Noto soprattutto per il suo contributo alla ricostruzione della Basilica di San Paolo fuori le Mura, fu responsabile di molti altri interventi su edifici e rovine di Roma e del suo entroterra. Il volume offre un'analisi dell'approccio di Poletti al restauro architettonico e allo stesso tempo fornisce una panoramica più ampia del contesto teorico e operativo di quel periodo, realizzata attraverso questo significativo caso di studio. La relativa ricerca ha tratto grande beneficio dall'archivio privato dell'architetto, tuttora conservato a Modena. Ciò ha permesso di studiare l'attività di Poletti in tutta la sua complessità, compreso il più ampio quadro culturale e il suo personale contributo.

    The nineteenth century has been crucial for the development of architectural restoration. Luigi Poletti from Modena (1792-1869) was one of the leading figures of the Roman scene: as an architect, an engineer and an academic, he was pupil of some of the most influential masters of his time such as Antonio Canova and Raffaele Stern. Mainly known for his contribution to the reconstruction of the Basilica of St. Paul Outside the Walls, he was in charge of many other interventions on buildings and ruins in Rome and in its hinterland as well. This volume offers an analysis of Poletti's approach to architectural restoration and at the same time provides a broader overview of the theoretical and operative context of that period, carried out through this significant case study. The relevant research highly benefited from the architect's private archive, still preserved in Modena. This allowed for a throughout study of Poletti's activity as a whole in all of its complexity, including the wider cultural framework as well as his personal contributions.

  • Table of Contents

    RINGRAZIAMENTI

    PERESENTAZIONE In aggiunta, alcune note sul Restauro in architettura. Le ‘idee’ prevalenti fra Sette e Ottocento di MARIA PIERA SETTE

    Luigi Poletti nella storia e nella storiografia

    PARTE PRIMA LA FORMAZIONE E LE PRIME ESPERIENZE DI LUIGI POLETTI ALL’OMBRA DEI MAESTRI

    I.1 - L’eredità romana: Raffaele Stern, Giuseppe Camporese e Giuseppe Valadier I.2 - Luigi Poletti e Antonio Canova I.3 - L’esperienza dell’entourage canoviano I.4 - Luigi Poletti e Paul-Marie Letarouilly I.5 - Da Les Édifices de Rome moderne a Le fabbriche più insigni di Roma moderna

    PARTE SECONDA PRESUPPOSTI TEORICI PER IL RESTAURO

    II.1 - L’insegnamento dell’Architettura Teorica: da Raffaele Stern a Luigi Poletti II.2 - Echi winckelmanniani nell’estetica architettonica di Luigi Poletti II.3 - Una formazione stilistica per gli architetti 3.1 - Stile e Unità nelle lezioni di Luigi Poletti: presupposti teorici e sviluppi 3.2 - L’antico nella cultura architettonica del tempo: tra classicità e identità 3.3 - L’uso degli stili: questioni del nuovo e questioni di restauro 3.4 - Tesi e contesti a confronto: continuità e sviluppi tra Italia e Francia II.4 - Intorno all’architettura moderna: culture accademiche a confronto nella disputa sul nuovo stile II.5 - La cultura del tempo davanti alle architetture della prima e della seconda «barbarie»:» accettazione del Medioevo e rifiuto del Barocco

    PARTE TERZA I CONTENUTI DELL’OPERATIVITÀ: RIFLESSIONI SUL NUOVO E SULL’ANTICO

    III.1 - Tra innovazioni e riflessi stilistici: prime idee di restauro III.2 - Le ricostruzioni: dibattiti ed esiti 2.1 - Il caso di San Paolo fuori le mura. La nuova basilica tra Belli e Poletti (1825-1833) 2.2 - La chiesa di Poletti (1833-69): dal restauro della basilica al ‘restauro’ del suo tipo 2.3 - La materia antica e le sue forme nella risorgente basilica 2.4 - Ancora sulle «arti cristiane 2.5 - Le ricostruzioni di San Venanzio a Camerino e di Santa Maria degli Angeli ad Assisi. Tra «riparazione con rinnovazione» e «ripristino nell’antica forma

    III.3 - Restauro come reintegrazione dell’immagine attraverso l’uso degli stili 3.1 - L’architettura medievale 3.2 - L’architettura rinascimentale

    PARTE QUARTA L’ATTIVITÀ PER LA COMMISIONE GENERALE CONSULTIVA DI ANTICHITÀ E BELLE ARTI

    IV.1 - Il quadro operativo, i criteri e i suoi metodi IV.2 - L’attività dell’architetto: temi, problemi e soluzioni

    IL CONTRIBUTO DI LUIGI POLETTI ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE

    Regesto delle pubblicazioni di Luigi Poletti Abbreviazioni Bibliografiche Riferimenti Bibliografici Referenze fotografiche Indice dei nomi Indice dei luoghi Tavole

    Apparati L’appendice documentaria è consultabile e scaricabile in formato PDF

  • More about this title
    See a preview See a preview See a preview