Ceramics

Alessandro Pace

Milano - Civico Museo Archeologico II. Ceramica attica a figure nere

Corpus Vasorum Antiquorum. Italia. fascicolo LXXXV

Corpus Vasorum Antiquorum Italia, 85
2021, 128 pp., 52 ill. b/n, 44 tav.
Hardback, 23 x 32 cm
ISBN: 9788891321015
ISSN: 1724-4560

€ 210,00 - New Publications
  • Add to cart
  • Add to cart

    Bound

    Format: Hardback
    ISBN: 9788891321015

    € 210,00 € 210,00 € 210,00

    eBook

    Format: PDF
    ISBN: 9788891321053

    € 168,00 € 168,00 € 168,00

  • Abstract
  • Table of Contents
  • More about this title
  • Abstract

    Il presente lavoro fa parte di un più ampio progetto volto a dare la giusta visibilità scientifica alle raccolte Civico Museo Archeologico di Milano a ormai sessant’anni dall’edizione del primo, e sinora unico, fascicolo del Corpus Vasorum Antiquorum dedicatogli. A differenza di quanto fatto da Gianguido Belloni per il volume edito nel 1959, si è abbandonato un approccio “miscellaneo”, ma si è deciso di pubblicare dei materiali omogenei dal punto di vista crono-tipologico e produttivo, in questo caso la ceramica attica a figure nere. Gli oggetti in catalogo coprono un arco temporale che si estende dall’ultimo trentennio del VI sec. a.C. sino alla metà circa del secolo successivo, e offrono un panorama variegato, dal punto di vista morfologico, sulle produzioni attiche del periodo in esame, comprendendo crateri anfore, hydriai, lekythoi, kyathoi, coppe e skyphoi. I vasi provengono da diverse raccolte private, poi assorbite nelle collezioni Civico Museo Archeologico di Milano mediante acquisto o donazione; si tratta delle collezioni Emilio Seletti, Pompeo Castelfranco, Luigi Fusier, Giuseppe Carlo Riquier. I materiali facenti parte della collezione Cima Pesciotti sono invece stati acquistati dallo Stato con l’esercizio del diritto di prelazione e successivamente depositati presso il Civico Museo Archeologico.

    The present work is part of a wider project aimed at giving the right scholarly approach to the collections of the "Civico Museo Archeologico di Milano" sixty years after the edition of the first, and thus far the only, volume of the Corpus Vasorum Antiquorum dedicated to them. Unlike what Gianguido Belloni did for the volume published in 1959, we abandoned a "miscellaneous" approach and decided to publish homogeneous materials from a chronological-typological and productive point of view, in this case black-figure Attic ceramics. The objects in the catalog cover a period of time that extends from the last thirty years of the 6th century B.C. to about the middle of the following century, and offer a varied panorama, from a morphological point of view, of the Attic productions of the period under examination, including amphorae kraters, hydriai, lekythoi, kyathoi, cups and skyphoi. The vases come from various private collections, then absorbed into the collections of the Civico Museo Archeologico di Milano through purchase or donation. These are the collections of Emilio Seletti, Pompeo Castelfranco, Luigi Fusier, Giuseppe Carlo Riquier. The materials belonging to the Cima Pesciotti collection, on the other hand, were purchased by the State through the exercise of the right of first refusal and subsequently deposited at the Civico Museo Archeologico.

  • Table of Contents

    Introduzione
    Abbreviazioni bibliografiche
    Testo
    Indice dei pittori, gruppi e classi
    Indice delle provenienze
    Indice delle collezioni
    Concordanze
    Ceramica attica a figure nere (I)

  • More about this title
    See a preview See a preview See a preview