Ancient Near East - Asia
  • Add to cart
  • Abstract
  • Abstract

    At the dawn of the Ancient South Arabian civilization, at the beginning of the first millennium BCE, cities and tribes were autonomous and had a leader, probably a king. Starting from the VIII century BCE, the inscriptions multiply and attest to the names of the rulers of the cities and the states of southern Arabia. Under the impulse of the kings of Sabaʾ, the small political entities will gradually be integrated into larger kingdoms. The case of the city-states of the Jawf region of Yemen, which will be absorbed for the most part by the kingdoms of Maʿīn and Sabaʾ since the 6th century BCE, is emblematic of this historical process.

    Agli albori della civiltà dell'Arabia meridionale, all'inizio del I millennio a.C., le città e le tribù erano autonome, sotto la guida di un capo, probabilmente un re. A partire dall'VIII secolo a.C. le iscrizioni si moltiplicano e attestano i nomi dei governanti delle città e degli stati dell'Arabia meridionale. Successivamente, sotto l’impulso dei re di Sabaʾ, le piccole entità politiche verranno gradualmente integrate in grandi regni. Il caso delle città-stato della regione del Jawf dello Yemen, che saranno in gran parte assorbite dai regni di Maʿīn e Sabaʾ a partire dal VI secolo a.C., è emblematico di questo processo storico.