History
  • Abstract
  • Abstract

    Marco Atilio Regolo, condottiero della prima guerra punica, rappresenta una delle figure più famose dell’età repubblicana, passato alla storia per aver per primo condotto le legioni romane in Africa e aver ivi subito, proprio quando sembrava sul punto di concludere vittoriosamente la guerra contro Cartagine, una devastante sconfitta. Fatto prigioniero dai Cartaginesi, sarebbe stato inviato a Roma in ambasceria, vincolato dal giuramento di tornare a Cartagine qualora la sua missione non avesse avuto successo. Contro il suo personale interesse avrebbe sconsigliato i Romani dall’assecondare le richieste puniche e, fedele alla parola data, sarebbe tornato a Cartagine per morire tra indicibili torture, divenendo così esempio per eccellenza di rispetto della fides. Il libro si propone di ricostruire la realtà storica di questo personaggio e il processo che lo ha trasformato in paradigma di vir Romanus.